Tag: under 50

Il tumore prostatico si sviluppa anche tra i giovani adulti

Tumore prostatico: in aumento la percentuale tra gli under 50

Il tumore prostatico colpisce sempre più gli under 50: è questo il dato saliente del XXXI congresso della Società Italiana di Urologia Oncologica (SIUrO) tenutosi lo scorso ottobre.
L’aumento della percentuale si attesta al 3,4% annuo.

Secondo gli specialisti il dato potrebbe essere il risultato di un’anticipazione della diagnosi rispetto al passato e del fatto che gli uomini si sottopongono ai programmi di screening sempre più in anticipo con l’età.

Il cancro alla prostata può essere asintomatico e molto aggressivo, soprattutto fra i giovani adulti.

Gli uomini con un caso di tumore in famiglia devono sottoporsi a controlli regolari, perché è stato dimostrato che presentano un rischio fino a 3 volte in più rispetto al resto della popolazione maschile.

Per chi ha, invece, più di un familiare affetto da tumore prostatico, lo scenario è ancora più complesso, infatti, il rischio di sviluppare la malattia è addirittura di 5 volte più alto.

Tumore prostatico: quali sono i progressi?

Anche per il tumore alla prostata metastatico, avanzato e resistente alle cure nei prossimi anni sarà possibile utilizzare gli inibitori di PARP, già utilizzati nella cura del tumore alla mammella e all’ovaio con ottimi risultati.
L’oncologia di precisione si rileva fondamentale nella cura dei carcinomi genitourinari e un approccio terapeutico multidisciplinare e personalizzato sembra essere la direzione da intraprendere.

Se è vero che un uomo su otto può ammalarsi di cancro alla prostata, è anche vero che l’80% sopravvive 10 anni dopo la diagnosi.
Gli strumenti a disposizione dell’equipe medica sono molteplici e spesso basta un prelievo di sangue per individuare l’antigene prostatico specifico.
La ricerca perfeziona nuove tecnologie come test genetici e altri esami capaci di analizzare con precisione i campioni di tessuto e intervenire dove necessario.

Il Covid è un problema: perché?

Durante il congresso, si è parlato ovviamente di Covid e di come questo abbia reso più difficile l’accesso alle cure.
La pandemia ancora in atto ha rallentato l’accesso alle cure dei malati di tumore in genere generando una certa diffidenza da parte del malato a recarsi per i trattamenti nelle strutture ospedaliere.
Lo scorso anno circa 76.800 persone si sono ammalate di cancro genitourinario, di cui 36mila di tumore alla prostata.
Le percentuali sono ancora alte, per questo l’invito dei medici è di effettuare i dovuti controlli preventivi, nonostante la paura del Covid.

Entra in contatto con
Sophos Biotech
Via Lima, 35 - 00198 Roma

Contact Sophos Biotech
Via Lima, 35 – 00198 ROME

Lavora con noi

Career opportunities

Sei interessato al mondo farmaceutico e vuoi lavorare in una realtà in continua crescita?
Do you have an interest in the world of pharmaceuticals, and in finding employment with a continuously growing concern?
Seguici su
Follow us

Area riservata

Reserved area

Area riservata a medici e farmacisti per visualizzare gli RCP dei prodotti.
Area reserved for physicians and pharmacists to view the summary of product characteristics (SPC).
Follow us on
Sophos Biotech S.r.l. | P.IVA / CODICE FISCALE 13530751000 | Capitale sociale euro 100.000
Sophos Biotech S.r.l. | VAT / FISCAL CODE 13530751000 | Share capital 100,000 euros
Sviluppato da ThinkNow
Developed by ThinkNow